Il rosmarino ha una lunga storia di usi culinari e aromatici, oltre alle applicazioni nella medicina tradizionale erboristica e ayurvedica (1).

Il Rosmarinus officinalis è originario del Sud America e della regione mediterranea. Fa parte della famiglia delle piante delle Lamiaceae, insieme a menta, origano, melissa e basilico.

Molte persone apprezzano il tè al rosmarino per il suo sapore, aroma e benefici per la salute.

Ecco 6 potenziali benefici per la salute e usi del tè al rosmarino, nonché possibili interazioni farmacologiche e una ricetta per realizzarlo.

1. Ad alto contenuto di composti antiossidanti, antimicrobici e antinfiammatori

Gli antiossidanti sono composti che aiutano a proteggere il tuo corpo dal danno ossidativo e dall’infiammazione, che possono portare a malattie croniche come cancro, malattie cardiache e diabete di tipo 2.

Possono essere trovati in una varietà di alimenti vegetali, come frutta, verdura ed erbe come il Rosmarinus officinalis. Il tè contiene anche composti che possono avere proprietà antinfiammatorie e antimicrobiche.

L’attività antiossidante e antinfiammatoria del rosmarino è in gran parte attribuita ai suoi composti polifenolici come l’acido rosmarinico e l’acido carnosico (4).

Grazie alla sua capacità antiossidante, l’acido rosmarinico è spesso usato come conservante naturale per aumentare la durata di conservazione degli alimenti deperibili.

I composti del tè al Rosmarinus officinalis possono anche avere proprietà antimicrobiche, che possono aiutare a combattere le infezioni. Le foglie di rosmarino sono impiegate nella medicina tradizionale per i loro effetti antibatterici e cicatrizzanti (9).

Gli studi hanno anche studiato gli effetti dell’acido rosmarinico e carnosico sul cancro. Hanno scoperto che i due acidi possono avere proprietà antitumorali e persino rallentare la crescita delle cellule tumorali della leucemia, della mammella e della prostata (10).

SOMMARIO: Il tè al rosmarino contiene composti che hanno dimostrato di avere effetti antiossidanti, antinfiammatori e antimicrobici. I due composti più studiati nel rosmarino sono l’acido rosmarinico e l’acido carnosico.

2. Può aiutare a ridurre la glicemia

Se non trattata, la glicemia alta può danneggiare gli occhi, il cuore, i reni e il sistema nervoso. Pertanto, è fondamentale che le persone che hanno il diabete gestiscano correttamente i livelli di zucchero nel sangue.

Gli studi hanno dimostrato che i composti nel tè al rosmarino possono abbassare la glicemia, suggerendo che il rosmarino potrebbe avere potenziali applicazioni per la gestione della glicemia alta tra le persone con diabete.

Sebbene manchino studi specifici sul tè al Rosmarinus officinalis, studi in provetta e su animali sul rosmarino stesso indicano che l’acido carnosico e l’acido rosmarinico hanno effetti simili all’insulina sulla glicemia.

Alcuni studi mostrano che questi composti possono aumentare l’assorbimento del glucosio nelle cellule muscolari, abbassando la glicemia (14).

SOMMARIO: Il tè al rosmarino contiene composti che possono aiutare a ridurre i livelli elevati di zucchero nel sangue esercitando effetti simili all’insulina e aumentando l’assorbimento del glucosio nelle cellule muscolari.

3. Può migliorare il tuo umore e la memoria

Sperimentare stress e ansia di tanto in tanto è comune.

Sebbene manchino studi sul tè al rosmarino in particolare, le prove dimostrano che bere e inalare i composti nel tè può aiutare a migliorare il tuo umore e migliorare la tua memoria.

Uno studio ha rilevato che l’assunzione di 500 mg di Rosmarinus officinalis orale due volte al giorno per 1 mese ha ridotto significativamente i livelli di ansia e migliorato la memoria e la qualità del sonno tra gli studenti universitari, rispetto a un placebo (18).

Un altro studio di 2 mesi condotto su 66 dipendenti dell’industria ha rilevato che coloro che hanno bevuto 2 cucchiaini (4 grammi) di rosmarino in 2/3 di tazza (150 ml) di acqua al giorno hanno riferito di sentirsi significativamente meno stressati sul lavoro, rispetto a coloro che non hanno bevuto nulla (19).

In effetti, il semplice odore di rosmarino sembra essere benefico. Uno studio su 20 giovani adulti sani ha osservato che l’inalazione dell’aroma per 4-10 minuti prima di un test mentale migliorava la concentrazione, le prestazioni e l’umore (20).

Inoltre, uno studio su 20 adulti sani ha scoperto che l’inalazione di olio di Rosmarinus officinalis stimolava l’attività cerebrale e migliorava l’umore. Il livello di attività dei partecipanti, la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e la frequenza respiratoria sono aumentate dopo aver inalato l’olio (21).

L’estratto di rosmarino può migliorare l’umore promuovendo un sano equilibrio dei batteri intestinali e riducendo l’infiammazione nell’ippocampo, la parte del cervello associata a emozioni, apprendimento e ricordi.

SOMMARIO: È stato dimostrato che il consumo e l’inalazione di composti nel rosmarino riduce l’ansia, migliora l’umore e migliora la concentrazione e la memoria. Sia l’odore che il consumo di tè al rosmarino possono offrire questi benefici, ma sono necessarie ulteriori ricerche.

4. Può supportare la salute del cervello

Alcuni studi in provetta e sugli animali hanno scoperto che i composti nel tè possono proteggere la salute del tuo cervello prevenendo la morte delle cellule cerebrali (23).

La ricerca sugli animali suggerisce che il rosmarino può persino favorire il recupero da condizioni che possono portare a danni cerebrali, come un ictus (24).

Altri studi suggeriscono che il rosmarino può prevenire gli effetti negativi dell’invecchiamento cerebrale, suggerendo anche un effetto protettivo contro malattie neurodegenerative come l’Alzheimer (23).

SOMMARIO: I composti del tè al Rosmarinus officinalis possono proteggere la salute del cervello, sia da lesioni che da danni causati dall’invecchiamento e da malattie neurodegenerative.

5. Può proteggere la vista e la salute degli occhi

Mentre mancano studi sul tè al rosmarino e sulla salute degli occhi, le prove suggeriscono che alcuni composti nel tè possono giovare ai tuoi occhi.

Studi sugli animali hanno scoperto che l’aggiunta di estratto di rosmarino ad altri trattamenti orali può rallentare la progressione delle malattie degli occhi legate all’età (ARED) (26).

Uno studio ha esaminato l’aggiunta di estratto a trattamenti comuni come l’ossido di zinco e altre combinazioni di antiossidanti ARED, scoprendo che aiutava a rallentare la degenerazione maculare legata all’età (AMD), una condizione comune che colpisce la vista (28).

Altri studi sugli animali e sperimentali indicano che l’acido rosmarinico ritarda l’insorgenza della cataratta – la graduale opacità dell’occhio che porta alla cecità – e riduce la gravità della cataratta.

Tieni presente che la maggior parte degli studi sul rosmarino e sulla salute degli occhi hanno utilizzato estratti concentrati, rendendo difficile determinare quale effetto potrebbe avere il tè al Rosmarinus officinalis e quanto dovresti bere per ottenere questi benefici.

SOMMARIO: Il tè al rosmarino può contenere composti che possono aiutare a proteggere la vista mentre invecchi rallentando la progressione e la gravità di malattie come la cataratta e la degenerazione maculare senile.

6. Altri potenziali benefici e usi

Il rosmarino è stato studiato per molti altri usi.

Altri potenziali benefici dei composti nel tè includono:

  • giovare alla salute del cuore. Uno studio sugli animali ha scoperto che l’estratto di rosmarino riduce il rischio di insufficienza cardiaca a seguito di un infarto.
  • favorire la digestione. L’estratto di rosmarino è talvolta usato per curare l’indigestione, ma mancano ricerche su questo uso. Tuttavia, si ritiene che il rosmarino supporti la digestione promuovendo un sano equilibrio dei batteri intestinali e riducendo l’infiammazione .
  • aumentare la perdita di peso. Uno studio sugli animali ha rilevato che il rosmarino previene l’aumento di peso tra i ratti, anche quelli alimentati con una dieta ricca di grassi.
  • favorire la crescita dei capelli. Alcune persone affermano che l’uso del tè al rosmarino fatto in casa come risciacquo dei capelli promuove la crescita dei capelli, ma la ricerca è carente. Alcuni studi suggeriscono che l’olio o l’estratto di rosmarino può ridurre la caduta dei capelli, ma deve essere applicato sul cuoio capelluto.

Sebbene questi benefici sembrino promettenti, sono necessarie ulteriori ricerche, in particolare per determinare quali benefici può offrire il consumo di tè al rosmarino.

SOMMARIO: Sebbene le prove siano limitate, il tè al rosmarino può contenere composti che avvantaggiano il tuo cuore e la salute dell’apparato digerente, supportano la perdita di peso e persino aiutano a curare la caduta dei capelli. Detto questo, sono necessarie ulteriori ricerche.

Potenziali interazioni farmacologiche

Come con molte altre erbe, alcune persone potrebbero dover prestare attenzione quando consumano il tè al rosmarino a causa delle sue potenziali interazioni farmacologiche.

Alcuni dei farmaci con il rischio più elevato di interagire negativamente con il tè al rosmarino includono:

  • anticoagulanti, che vengono utilizzati per prevenire la formazione di coaguli di sangue fluidificando il sangue
  • ACE-inibitori, che sono usati per trattare la pressione alta
  • diuretici, che aiutano il corpo a liberarsi dei liquidi in eccesso aumentando la minzione
  • litio, che è usato per trattare la depressione maniacale e altri disturbi della salute mentale

Il rosmarino può avere effetti simili a quelli di questi farmaci, come aumentare la minzione, alterare la capacità di coagulazione del sangue e abbassare la pressione sanguigna. Se prendi il litio, gli effetti diuretici del rosmarino possono portare a livelli tossici di litio che si accumulano nel tuo corpo.

Se stai assumendo uno di questi farmaci – o altri farmaci per scopi simili – è meglio parlare con il tuo medico prima di aggiungere il tè al rosmarino alla tua dieta.

SOMMARIO: Il rosmarino può esercitare effetti simili a quelli di alcuni farmaci usati per trattare la pressione alta, aumentare la minzione e migliorare la circolazione. Se stai assumendo farmaci, consulta il tuo medico prima di aggiungere il tè al rosmarino alla tua dieta.

Come fare la tisana al rosmarino

Il tè al rosmarino è molto facile da preparare in casa e richiede solo due ingredienti: acqua e rosmarino.

Per preparare la tisana al rosmarino:

  1. Porta a ebollizione 300 ml di acqua.
  2. Aggiungere 1 cucchiaino di foglie di rosmarino sciolte all’acqua calda. In alternativa, metti le foglie in un infusore per il tè e lasciale in infusione per 5-10 minuti, a seconda di quanto ti piace il tuo tè.
  3. Scolare le foglie di rosmarino dall’acqua calda utilizzando un colino a rete con piccoli fori, oppure rimuoverle dall’infusore per il tè.
  4. Puoi scartare le foglie di rosmarino usate.
  5. Versa il tuo tè al rosmarino in una tazza e buon appetito. Puoi aggiungere un dolcificantemse lo desideri.

SOMMARIO: Preparare il tè al rosmarino in casa è un modo semplice per controllarne la forza e il contenuto. Puoi preparare una tazza usando solo due ingredienti e un piano cottura o un forno a microonde.

Cosa abbiamo imparato

Il tè al rosmarino offre alcuni potenziali benefici per la salute impressionanti.

Bere il tè, o anche semplicemente inalare il suo aroma, può giovare al tuo umore, alla salute del cervello e degli occhi. Può anche aiutare a prevenire il danno ossidativo che può portare a numerose malattie croniche.

Tuttavia, è importante essere consapevoli delle sue potenziali interazioni con determinati farmaci.

Il tè al rosmarino può essere facilmente preparato a casa utilizzando solo due ingredienti e si adatta bene a una dieta complessivamente sana ed equilibrata.

Nota che molti degli studi discussi sopra utilizzavano estratto di rosmarino e oli essenziali, quindi è difficile sapere se il tè al rosmarino offrirà gli stessi benefici per la salute.