Alcuni integratori alimentari che includono vitamine, minerali ed erbe possono aiutare a migliorare il flusso sanguigno o la circolazione in tutto il corpo.

La circolazione è il processo attraverso il quale il sangue scorre in tutto il corpo. Ma è più complesso del semplice spostamento del sangue.

Nel sistema circolatorio, il cuore funge da fulcro del flusso sanguigno. Il cuore invia sangue povero di ossigeno ai polmoni, dove l’ossigeno viene aggiunto nuovamente al sangue prima di ritornare al cuore. Questo sangue ricco di ossigeno viene pompato dal cuore al resto del corpo.(1)

Insieme al cuore, i vasi sanguigni (arterie, vene e capillari) costituiscono il resto del sistema circolatorio. Il cuore e i vasi sanguigni devono rimanere sani e funzionali per mantenere una corretta circolazione.

Alcune condizioni di salute e fattori legati allo stile di vita possono causare una cattiva circolazione, portando a un lungo elenco di problemi.

Se ti è stata diagnosticata una cattiva circolazione, ci sono molte opzioni di trattamento, compresi trattamenti complementari come gli integratori alimentari. Sono stati studiati vari integratori per i loro potenziali benefici per il flusso sanguigno.

Questo articolo fornirà una panoramica della cattiva circolazione, inclusi segni e sintomi e modi per migliorare il flusso sanguigno. Si discuterà inoltre se le prove scientifiche supportano l’uso di integratori alimentari per il flusso sanguigno.

Cos’è una cattiva circolazione e quali sono i segnali?

La cattiva circolazione si riferisce al flusso improprio di sangue in tutto il corpo. Ciò può accadere a causa di un blocco, di vasi sanguigni disfunzionali o di una condizione di salute, oltre ad altri motivi.

Quando si verifica una cattiva circolazione, gli organi e i tessuti potrebbero non ricevere abbastanza sangue e ossigeno, il che può essere problematico. Le estremità, soprattutto i piedi, tendono ad essere maggiormente colpite da una cattiva circolazione.

Esistono molte possibili cause di cattiva circolazione, inclusi fattori legati allo stile di vita come il fumo, le scelte dietetiche e la mancanza di attività fisica.

La malattia arteriosa periferica (PAD), ovvero una cattiva circolazione negli arti inferiori, può essere causata da pressione alta, aterosclerosi, diabete, colesterolo alto e/o età superiore a 60 anni. Questa condizione è tipicamente caratterizzata da arterie ristrette a causa dell’accumulo di placca. (2)

Segni e sintomi di cattiva circolazione spesso colpiscono le gambe e altre estremità, come mani e piedi. Se hai problemi di circolazione, potresti riscontrare i seguenti sintomi, soprattutto alle estremità: (3)

  • Dolori
  • stanchezza
  • Bruciore o formicolio
  • Disagio generale
  • Crampi notturni
  • Pelle blu o scura
  • Ferite che non guariscono
  • Dita delle mani o dei piedi fredde

Un operatore sanitario può diagnosticare correttamente una cattiva circolazione e discutere le opzioni di trattamento.

L’assunzione di integratori può migliorare il flusso sanguigno?

Alcune vitamine, minerali, erbe e altri nutrienti possono essere assunti come integratori alimentari per affrontare la cattiva circolazione.
I risultati della ricerca sono contrastanti riguardo all’efficacia degli integratori nel migliorare il flusso sanguigno. Nel complesso, non esiste un chiaro consenso sul fatto che gli integratori alimentari possano apportare benefici alle persone con problemi di circolazione. Tuttavia, alcuni integratori si dimostrano promettenti.

È importante notare che gli integratori non sono una panacea per la cattiva circolazione e dovrebbero essere assunti solo insieme ai trattamenti primari.

Diversi studi scientifici hanno dimostrato che alcuni integratori possono migliorare la cattiva circolazione e il flusso sanguigno. Alcuni di questi studi sono descritti di seguito.

L-arginina

La L-arginina è un amminoacido. Oltre ad altri ruoli importanti nel corpo, si pensa che la L-arginina agisca come un vasodilatatore, che può aprire le arterie e migliorare il flusso sanguigno.

In una revisione di studi condotti su adulti con pressione alta, l’integrazione di L-arginina ha fornito molti benefici. Secondo questa revisione, la L-arginina è un precursore dell’ossido nitrico (NO), un vasodilatatore naturale noto per migliorare l’apporto di sangue e ossigeno ai tessuti. Aumentando l’NO, la L-arginina può migliorare indirettamente la pressione sanguigna e il flusso sanguigno complessivo. (4)

Un piccolo studio su adulti affetti da PAD ha concluso che la L-arginina ha aumentato l’NO e ha migliorato la funzione delle arterie negli arti inferiori, portando a un migliore flusso sanguigno nei partecipanti. Nello studio la L-arginina è stata fornita tramite infusione. (5)

Tuttavia, non tutti gli studi sulla L-arginina hanno riscontrato che l’amminoacido è benefico per la circolazione. Ad esempio, un piccolo studio condotto su donne anziane non ha riscontrato benefici dell’integrazione di L-arginina per il flusso sanguigno. (6)

Nel complesso, la ricerca mostra che la L-arginina può migliorare il flusso sanguigno in alcune ma non in tutte le popolazioni.

Niacina

La niacina (vitamina B3) viene utilizzata da tempo per trattare alcune patologie cardiache, in particolare quelle causate dalla dislipidemia. (7)

Vari studi sull’uomo dimostrano che l’integrazione di niacina può aiutare a trattare o prevenire l’aterosclerosi, una condizione di salute che può causare cattiva circolazione. Si ritiene che la niacina agisca riducendo l’infiammazione e il colesterolo legato alle lipoproteine a bassa densità (LDL). Livelli elevati di colesterolo LDL (noto anche come colesterolo “cattivo”) possono portare all’accumulo di placche e all’aterosclerosi. (8)

Tuttavia, alcuni ricercatori sostengono che l’uso della niacina per la circolazione e altre patologie cardiache sia obsoleto. La prova dell’efficacia della vitamina può applicarsi solo a determinati gruppi di persone. (8)
D’altra parte, altri ricercatori ritengono che la niacina possa apportare benefici al flusso sanguigno e alle condizioni cardiache soprattutto se combinata con altri farmaci. Questo perché è stato riscontrato che la niacina, insieme ad altri farmaci, come le statine, riduce il colesterolo LDL in modo più efficace rispetto alle sole statine. (9)

Una ricerca aggiornata aiuterebbe a determinare il ruolo della niacina nello scarso flusso sanguigno.

Ferro

Il ferro è un minerale essenziale presente in vari alimenti. Il corpo ne ha bisogno per produrre l’emoglobina, la proteina che trasporta l’ossigeno attraverso il sangue, rendendo il ferro una parte vitale per una sana circolazione.

Senza abbastanza ferro, i globuli rossi si restringono a causa della mancanza di emoglobina contenente ossigeno. Quando ciò accade, i tessuti e gli organi ricevono meno sangue e ossigeno.(10) Ciò può portare a sintomi di scarso flusso sanguigno.

La carenza di ferro è ampiamente diffusa nelle persone con malattie cardiache.(11) Ma anche avere troppo ferro nell’organismo può causare problemi.

La carenza e il sovraccarico di ferro sono stati associati allo sviluppo dell’aterosclerosi, un fattore di rischio per una cattiva circolazione. Il ferro è stato trovato nelle placche delle arterie, portando alcuni ricercatori a credere che il minerale possa favorire l’aterosclerosi se è presente in quantità eccessiva.(12)

Per prevenire il sovraccarico, assumere integratori di ferro con la guida di un operatore sanitario.

Acidi grassi omega-3

Gli acidi grassi Omega-3 sono grassi essenziali noti per essere buoni per il cuore.

La ricerca mostra che gli acidi grassi omega-3 possono supportare il flusso sanguigno riducendo i livelli di trigliceridi e aumentando i livelli di colesterolo HDL (lipoproteine ad alta densità). Si ritiene inoltre che gli Omega-3 riducano i blocchi delle arterie aiutando a prevenire l’accumulo di piastrine.(13)

Esistono anche prove che gli acidi grassi omega-3 possono migliorare il flusso di sangue al cervello.

In uno studio, l’integrazione di omega-3 è stata collegata a un migliore flusso di sangue al cervello durante gli allenamenti negli anziani. I partecipanti allo studio che non assumevano integratori di omega-3 avevano tassi più bassi di flusso sanguigno al cervello durante l’attività fisica.(14)

Tuttavia, questo studio si basava sull’uso auto-riferito di omega-3, che è considerato un limite della ricerca. Sono necessarie ulteriori ricerche.

Capsaicina

La capsaicina è una sostanza bioattiva presente nel peperoncino che può fornire benefici per la salute. Uno di questi potenziali benefici della capsaicina è la sua capacità di migliorare la circolazione.

In alcuni studi, è stato scoperto che la capsaicina apre i vasi sanguigni e stimola la produzione di NO. Ulteriori studi hanno dimostrato che la capsaicina ha un effetto positivo sull’aterosclerosi.(15) Tuttavia, la maggior parte di questi studi sono stati condotti su animali piuttosto che su esseri umani.

La capsaicina topica può anche aumentare il flusso sanguigno. Uno studio ha scoperto che l’applicazione di una crema alla capsaicina sulla pelle aumenta la durata della risposta del flusso sanguigno meglio del solo calore.(16)
Sono necessari studi più ampi e recenti sugli esseri umani per comprendere meglio come la capsaicina possa migliorare il flusso sanguigno.

Zenzero

Lo zenzero (Zingiber officinale) è una spezia comune nella cucina asiatica e si ritiene abbia benefici per la salute del cuore, che possono includere una migliore circolazione.

Lo zenzero è utilizzato nella medicina alternativa per varie condizioni di salute che influenzano il flusso sanguigno e il cuore, inclusa l’aterosclerosi.

In uno studio, a uomini affetti da aterosclerosi sono stati somministrati integratori contenenti zenzero o un placebo (una sostanza non terapeutica) per otto settimane. Alla fine dello studio, coloro che hanno assunto lo zenzero hanno riscontrato miglioramenti significativi nella lipoproteina (a), che è un tipo di colesterolo LDL che può aumentare l’accumulo di placche e ridurre il flusso sanguigno nell’aterosclerosi. (17)

Altre ricerche hanno dimostrato che l’integrazione di zenzero può espandere i vasi sanguigni, aumentando il flusso sanguigno in alcune popolazioni. È stato anche scoperto che lo zenzero migliora la sensibilità al freddo nelle donne, anche a piccole dosi.(18)

Curcumina

La curcumina è il principale composto bioattivo nella curcuma (Curcuma longa). Alcune prove suggeriscono che l’uso della curcumina può ridurre il rischio di cattiva circolazione.

Secondo una meta-analisi, la curcumina può migliorare il flusso sanguigno grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. Si ritiene che queste proprietà stabilizzino l’NO e riducano il rischio di aterosclerosi e altre condizioni che possono restringere le arterie.(19)

Sebbene questi risultati siano promettenti, gli studi sull’uomo sulla curcumina per il flusso sanguigno sono piccoli e in numero limitato. Sono necessarie ulteriori ricerche.

Barbabietola

Gli integratori di barbabietola rossa (Beta vulgaris) hanno guadagnato popolarità negli ultimi anni, soprattutto tra gli atleti. Ciò potrebbe essere in parte dovuto ai benefici percepiti della barbabietola rossa per il flusso sanguigno durante l’esercizio.

È noto che la barbabietola aumenta i livelli di NO, il che aumenta la dilatazione dei vasi sanguigni. Negli atleti, è stato scoperto che la barbabietola rossa aumenta il flusso sanguigno al cervello, alle braccia e alle gambe durante l’allenamento di resistenza. (20)

Vale la pena notare che non tutte le prove supportano l’uso di integratori di barbabietola rossa per una migliore circolazione. Nel complesso, i risultati della ricerca sono contrastanti e sono necessari ulteriori studi.

Estratto di foglie della vite

L’estratto delle foglie della vite può essere un ottimo alleato per la circolazione.
Uno studio randommizzato in doppio cieco con gruppo di controllo ha seguito un gruppo di 248 persone con insufficienza venosa profonda. Per 12 settimane alla metà è stata data una capsula da 720 mg di estratto di foglie della vite ed all’altra metà una pillola placebo.

Alla fine dello studio il gruppo “estratto” aveva avuto una significativa riduzione della circonferenza gambe e riportava anche una sensibile riduzione dei sintomi (dolore alle gambe). (22)

Altri modi per migliorare la circolazione

Oltre ai farmaci e agli integratori alimentari, potresti adottare altre misure per migliorare la circolazione.

Il tuo stile di vita gioca un ruolo chiave nella salute del tuo sistema circolatorio. La ricerca mostra che uno stile di vita sano riduce il rischio di malattie cardiache, che possono causare problemi di circolazione. (21)

Le abitudini quotidiane, come ciò che mangi, la quantità di attività fisica che svolgi e il modo in cui gestisci lo stress, influiscono tutti sulla tua circolazione.

I cambiamenti nello stile di vita che puoi apportare per migliorare la circolazione includono: (21)

  • Seguire una dieta sana per il cuore
  • Impegnarsi in una regolare attività fisica
  • Smettere di fumare
  • Mantenere un peso corporeo salutare per il tuo tipo di corporatura
  • Ridurre lo stress nella tua vita
  • Gestire condizioni di salute come il diabete, la sindrome metabolica e l’ipertensione

Se hai difficoltà ad apportare cambiamenti drastici allo stile di vita, prova a lavorarci su uno alla volta. Troppi cambiamenti contemporaneamente possono essere travolgenti.

Un operatore sanitario può aiutarti a trovare modi per apportare cambiamenti realistici allo stile di vita per una migliore circolazione.

Riepilogo

Una cattiva circolazione si verifica quando il sangue non scorre correttamente in tutto il corpo. Ciò può essere dannoso per la salute e la vita quotidiana.

Esistono molte cause e fattori di rischio per una cattiva circolazione e molte opzioni di trattamento, compresi gli integratori alimentari.

Le prove scientifiche dimostrano che vari integratori per il flusso sanguigno possono essere efficaci. Tuttavia, in molti casi, è necessaria una ricerca più approfondita.

Parla con un operatore sanitario se vuoi provare gli integratori alimentari per la cattiva circolazione.

Bibliografia

  1. MedlinePlus. Heart and vascular services.
  2. Centers for Disease Control and Prevention. Peripheral arterial disease (PAD).
  3. MedlinePlus. Peripheral artery disease — legs.
  4. Shiraseb F, Asbaghi O, Bagheri R, et al. Effect of l-arginine supplementation on blood pressure in adults: a systematic review and dose-response meta-analysis of randomized clinical trialsAdv Nutr. 2022;13(4):1226-1242. doi:10.1093/advances/nmab155
  5. Kashyap VS, Lakin RO, Campos P, et al. The LargPAD Trial: Phase IIA evaluation of l-arginine infusion in patients with peripheral arterial diseaseJ Vasc Surg. 2017;66(1):187-194. doi:10.1016/j.jvs.2016.12.127
  6. Aguiar AF, Balvedi MCW, Buzzachera CF, et al. L-arginine supplementation does not enhance blood flow and muscle performance in healthy and physically active older womenEur J Nutr. 2016;55(6):2053-2062. doi:10.1007/s00394-015-1019-6
  7. National Institutes of Health Office of Dietary Supplements. Niacin.
  8. D’Andrea E, Hey SP, Ramirez CL, et al. Assessment of the role of niacin in managing cardiovascular disease outcomes: a systematic review and meta-analysisJAMA Netw Open. 2019;2(4):e192224. doi:10.1001/jamanetworkopen.2019.2224
  9. Superko HR, Zhao XQ, Hodis HN, Guyton JR. Niacin and heart disease prevention: engraving its tombstone is a mistakeJ Clin Lipidol. 2017;11(6):1309-1317. doi:10.1016/j.jacl.2017.08.005
  10. National Institutes of Health Office of Dietary Supplements. Iron.
  11. Savarese G, von Haehling S, Butler J, et al. Iron deficiency and cardiovascular diseaseEur Heart J. 2023;44(1):14-27. doi:10.1093/eurheartj/ehac569
  12. Naito Y, Tsujino T, Masuyama T, Ishihara M. Crosstalk between iron and arteriosclerosis. J Atheroscler Thromb. 2022;29(3):308-314. doi:10.5551/jat.RV17060
  13. Chaddha A, Eagle KA. Omega-3 fatty acids and heart healthCirculation. 2015;132(22). doi:10.1161/CIRCULATIONAHA.114.015176
  14. Kaufman CS, Vidoni ED, Burns JM, et al. Self-reported omega-3 supplement use moderates the association between age and exercising cerebral blood flow velocity in older adultsNutrients. 2020;12(3):697. doi:10.3390/nu12030697
  15. McCarty MF, DiNicolantonio JJ, O’Keefe JH. Capsaicin may have important potential for promoting vascular and metabolic healthOpen Heart. 2015;2(1):e000262. doi:10.1136/openhrt-2015-000262
  16. Nielsen TA, da Silva LB, Arendt-Nielsen L, Gazerani P. The effect of topical capsaicin-induced sensitization on heat-evoked cutaneous vasomotor responsesInt J Physiol Pathophysiol Pharmacol. 2013;5(3):148-160.
  17. Babaahmadi-Rezaei H, Kheirollah A, Hesam S, et al. Decreased lipoprotein (a) and serum high-sensitivity C-reactive protein levels in male patients with atherosclerosis after supplementation with ginger: A randomized controlled trialARYA Atheroscler. 2020;16(4):153-160. doi:10.22122/arya.v16i4.2011
  18. Sugimoto K, Takeuchi H, Nakagawa K, Matsuoka Y. Hyperthermic effect of ginger (Zingiber officinale) extract-containing beverage on peripheral skin surface temperature in womenEvid Based Complement Alternat Med. 2018;2018:3207623. doi:10.1155/2018/3207623
  19. Changal KH, Khan MS, Bashir R, Sheikh MA. Curcumin preparations can improve flow-mediated dilation and endothelial function: a meta-analysisComplement Med Res. 2020;27(4):272-281.
  20. Arazi H, Eghbali E. Possible effects of beetroot supplementation on physical performance through metabolic, neuroendocrine, and antioxidant mechanisms: a narrative review of the literatureFront Nutr. 2021;8:660150. doi:10.3389/fnut.2021.660150
  21. Rippe JM. Lifestyle strategies for risk factor reduction, prevention, and treatment of cardiovascular diseaseAm J Lifestyle Med. 2018;13(2):204-212. doi:10.1177/1559827618812395
  22. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/21239190/