Oltre ad aiutarci a raggiungere un peso corporeo più sano, l’esercizio fisico può anche rafforzare il nostro sistema immunitario. Gli studi hanno scoperto che se lasciamo correre i bambini per soli sei minuti, i livelli di cellule immunitarie circolanti nel loro sangue potrebbero aumentare di quasi il 50%.

All’altra estremità del ciclo di vita, l’esercizio fisico regolare può anche aiutare a prevenire il declino immunitario legato all’età. Uno studio ha rilevato che mentre le donne anziane e sedentarie hanno una probabilità del 50% di contrarre una malattia delle vie respiratorie superiori durante la stagione autunnale, quelle randomizzate a iniziare un programma di camminata di mezz’ora al giorno hanno ridotto il rischio al 20%.

esercizio e cancro

L’attività fisica è anche considerata una misura preventiva promettente contro il cancro al seno, non solo perché aiuta a controllare il peso, ma perché l’esercizio tende ad abbassare i livelli di estrogeni circolanti. Cinque ore settimanali di vigoroso esercizio aerobico possono ridurre l’esposizione agli estrogeni e al progesterone di circa il 20%, e un’attività moderatamente intensa può offrire gli stessi benefici dell’esercizio vigoroso; camminare un’ora o più al giorno sembra essere associato a un rischio di cancro al seno significativamente più basso.

esercizio e declino cognitivo

L’esercizio fisico può arrestare il declino cognitivo? I ricercatori hanno preso un gruppo di persone con deterioramento cognitivo lieve (ad esempio, coloro che iniziavano a dimenticare le cose o a ripetersi regolarmente) e li hanno impegnati in esercizi aerobici per 45-60 minuti al giorno, 4 giorni alla settimana, per 6 mesi. Il gruppo di controllo ha semplicemente fatto stretching per gli stessi periodi di tempo. I ricercatori hanno scoperto che nel gruppo di controllo la funzione cognitiva sembrava continuare a diminuire.

Ma il gruppo che si allenava non solo non è peggiorato, ma sembrava anche migliorare, rispondendo correttamente a più domande del test dopo sei mesi, indicando che la loro memoria era migliorata. In effetti, l’esercizio aerobico può effettivamente invertire il restringimento nei centri della memoria legato all’età perchè aiuta a migliorare il flusso sanguigno cerebrale, migliorare le prestazioni della memoria e aiutare a preservare il tessuto cerebrale.

esercizio e sonno

L’esercizio fisico può anche aiutare a prevenire e curare l’ipertensione e a migliorare l’umore e la qualità del sonno. Se la popolazione italiana facesse collettivamente abbastanza esercizio fisico da ridurre solo dell’1% l’indice di massa corporea nazionale (BMI), si potrebbero prevenire 2 milioni di casi di diabete, 1,5 milioni di malattie cardiache e fino a 127.000 casi di cancro.

Raccomando 90 minuti di attività di moderata intensità, come una camminata veloce (6 km/h) o 40 minuti di attività vigorosa (come jogging o sport attivi) ogni giorno.