Il Ginpent (Gynostemma pentaphyllum, in cinese jiaogulan) è una pianta rampicante che si trova in Cina e in altre parti dell’Asia. La pianta è utilizzata nella medicina tradizionale cinese.

Ginpent (GP), noto anche come erba delle fate e ginseng meridionale, viene venduto come integratore che si ritiene abbia benefici per il diabete, il colesterolo alto e l’ansia.(1) Si ritiene che le saponine (sostanze chimiche organiche) della pianta siano responsabili di alcuni dei suoi effetti.(2)

Questo articolo esamina alcuni dei possibili benefici per la salute e gli effetti collaterali di Ginpent. Spiega anche dove acquistare l’integratore e come prenderlo.

A differenza dei farmaci, gli integratori alimentari non sono regolamentati negli Stati Uniti, il che significa che la Food and Drug Administration (FDA) non ne approva la sicurezza e l’efficacia prima che i prodotti vengano commercializzati. Scegli un integratore testato da una terza parte fidata, come USP, ConsumerLab o NSF, quando possibile.

Tuttavia, anche se gli integratori sono testati da terze parti, ciò non significa che siano necessariamente sicuri per tutti o efficaci in generale. Pertanto, è importante parlare con il proprio medico di eventuali integratori che si intende assumere e verificare le potenziali interazioni con altri integratori o farmaci.

Informazioni nutrizionali

Principi attivi: saponine gypenoside, polisaccaridi, flavonoidi, aminoacidi e fitosteroli2
Nomi alternativi: Gynostemma pentaphyllum, campanula, erba delle fate, erba del Vangelo, erba miracolosa, vite del tè dolce, ginseng dei poveri, ginseng del sud(3)
Dose suggerita: 225 mg due volte al giorno (1)
Considerazioni sulla sicurezza: non raccomandato durante la gravidanza o l’allattamento
Usi di Ginpent: L’uso degli integratori deve essere personalizzato e controllato da un professionista sanitario, come un dietista, un farmacista o un operatore sanitario registrato. Nessun integratore è destinato a trattare, curare o prevenire le malattie.

Gran parte delle prove scientifiche a sostegno del Ginepent sono limitate a studi di laboratorio su topi e altri animali. Piccoli studi clinici e la maggior parte delle ricerche umane sull’uso di questa erba hanno riguardato il diabete, l’obesità e lo stress.

Sebbene il Ginpent abbia dimostrato di essere potenzialmente utile per alcune condizioni di salute, sono necessarie ulteriori ricerche sull’uomo e sperimentazioni più approfondite prima che possa essere raccomandato per questi usi.

Ginpent e diabete

in un piccolo studio, a 16 persone con nuova diagnosi di diabete di tipo 2 sono stati somministrati 6 grammi al giorno di tè ginpent o tè verde per quattro settimane. È stato scoperto che il GP migliora la risposta dell’organismo all’insulina.(4) In un altro piccolo studio, a 25 persone con diabete di tipo 2 è stato somministrato un medicinale per abbassare lo zucchero nel sangue per quattro settimane e poi sono stati assegnati in modo casuale a prendere 6 grammi (g) al giorno di tè GP o un placebo di tè verde per altre otto settimane.(5) Il gruppo che ha utilizzato il tè Ginpent in aggiunta al farmaco standard per il diabete ha ottenuto un migliore controllo della glicemia, dimostrato dalla diminuzione dell’emoglobina A1C e dei livelli di glucosio plasmatico a digiuno.

Obesità

Ginpent può influenzare la composizione corporea. In uno studio, i ricercatori hanno somministrato 450 milligrammi (mg) di un estratto commerciale di GP chiamato ActivAMP o un trattamento placebo al giorno a 117 persone di sesso maschile o femminile alla nascita che erano in sovrappeso.(1) Alla fine delle 16 settimane, il gruppo GP ha mostrato un riduzione significativa del peso corporeo totale, dell’indice di massa corporea (BMI) e della massa grassa totale rispetto al gruppo placebo. C’erano alcune differenze tra le persone assegnate a maschi o femmine alla nascita. Le persone assegnate al sesso maschile alla nascita che hanno assunto GP hanno avuto diminuzioni significative del grasso viscerale (intorno agli organi interni) mentre le persone assegnate alla nascita come donna hanno avuto riduzioni del grasso ginoide (intorno ai fianchi, alle cosce e al seno).(2) I ricercatori hanno affermato che lo studio ha sostenuto in precedenza ricerca che ha avuto risultati simili.(6)

Stress

Ginpent è una delle tante erbe medicinali pensate per alleviare lo stress. Uno studio condotto in Corea del Sud ha esaminato 72 persone con una storia di stress cronico e ansia.(7) A metà è stato somministrato un estratto di foglie di GP e all’altra metà un placebo. I partecipanti hanno continuato a prendere l’integratore per otto settimane e sono stati valutati per lo stress. I ricercatori hanno riscontrato livelli di stress auto-riferiti più bassi nel gruppo GP, ma nessuna differenza nei livelli degli ormoni dello stress come norepinefrina e cortisolo tra le persone che assumevano GP e quelle che assumevano un placebo.

Cancro

più di 230 composti sono stati isolati dal GP e la maggior parte di questi composti (189) erano saponine, note anche come gipenosidi. Tutti i restanti composti sono stati classificati come steroli, flavonoidi o polisaccaridi.

Vari estratti e frazioni di GP, nonché numerosi composti puri isolati da questa erba, hanno mostrato attività inibitoria nei confronti della proliferazione delle cellule tumorali in vitro e in vivo.

Inoltre, i risultati di numerosi studi clinici hanno dimostrato che la formula GP potrebbe avere potenziali effetti curativi sul cancro. Sono stati proposti molteplici meccanismi d’azione per quanto riguarda le attività antitumorali del GpM, tra cui l’arresto del ciclo cellulare, l’apoptosi, l’inibizione dell’invasione e delle metastasi, l’inibizione della glicolisi e le attività immunomodulanti (21)

Usi aggiuntivi

Oltre ai potenziali benefici per la salute sopra elencati, studi preliminari in provetta o modelli animali hanno esaminato il Ginpent per le seguenti condizioni:(2)

  • Cancro
  • Colesterolo alto(8)
  • Il morbo di Alzheimer
  • Demenza vascolare
  • morbo di Parkinson
  • Lesione al fegato
  • Invecchiamento (9)
  • Tolleranza all’esercizio (10)
    Tuttavia, Ginpent non è raccomandato per questi scopi perché non c’è abbastanza ricerca sugli esseri umani per dimostrare che sia sicuro o efficace per queste condizioni.

Quali sono gli effetti collaterali di Ginpent?

Il tuo medico potrebbe consigliarti di provare GP se hai diabete, ansia o un’altra condizione. Tuttavia, il consumo di un’erba come il GP può avere effetti collaterali che possono essere lievi o gravi.

Effetti collaterali comuni

GP è generalmente considerato sicuro, ma può causare i seguenti effetti collaterali:

  • Vomito
  • Diarrea
  • Stipsi
  • Vertigini
  • Visione offuscata
  • Tinnito (un ronzio o altri suoni nell’orecchio) (11)

Effetti collaterali gravi

Anche se non ci sono segnalazioni di gravi effetti collaterali del Ginpent, non è noto se siano possibili perché non sono state condotte ricerche sufficienti sugli esseri umani.

Precauzioni

Tieni a mente queste precauzioni se hai intenzione di provare a prendere Ginpent:

  • Grave reazione allergica: non utilizzare GP se si ha un’allergia nota ad esso o ai suoi ingredienti. Se non sei sicuro, chiedi al tuo farmacista o operatore sanitario un elenco completo degli ingredienti.
  • Condizioni mediche croniche: dovresti sempre chiedere al tuo fornitore prima di assumere un integratore come jiaogulan se hai una condizione di salute cronica, ad esempio una malattia autoimmune come il lupus o l’artrite reumatoide. Erbe e integratori possono influenzare la tua malattia (ad esempio, potrebbero innescare una riacutizzazione dei sintomi) o i farmaci o altri trattamenti che usi per gestirla.
  • Problemi di coagulazione del sangue: chiedi al tuo medico di usare jiaogulan se hai problemi di coagulazione o sanguinamento.(12)
  • Diabete: se stai assumendo insulina o altri farmaci per regolare il livello di zucchero nel sangue, devi fare attenzione al jiaogulan perché può portare a bassi livelli di zucchero nel sangue.(13)
  • Intervento chirurgico: potrebbe essere necessario evitare di assumere determinati integratori, farmaci da banco e farmaci da prescrizione prima di sottoporsi a un intervento chirurgico. Chiedi al tuo medico se non sei sicuro di cosa puoi continuare a prendere prima dell’intervento.
  • Gravidanza e allattamento: non ci sono prove della sicurezza dell’uso di jiaogulan durante la gravidanza o l’allattamento al seno. Non dovrebbe essere utilizzato da persone che pianificano una gravidanza poiché è stato scoperto che uno dei suoi componenti, il ginsenoside, causa anomalie fetali nei ratti.(14)

Dosaggio

Parla sempre con un operatore sanitario prima di assumere un integratore per assicurarti che l’integratore e il dosaggio siano appropriati per le tue esigenze individuali e che non interagiscano con altri farmaci che prendi.

Ginpent è stato studiato a dosi di 450 mg al giorno per un massimo di 16 settimane per l’obesità.1 Gli studi sul GP per lo stress cronico hanno utilizzato 400 mg al giorno per otto settimane.(7) Negli studi clinici, la dose giornaliera era generalmente suddivisa in dosi mattutine e serali.

Cosa succede se prendo troppo GP?

La tossicità del GP non è stata segnalata negli studi clinici.(1) In uno studio sull’uomo, dosi fino a 800 mg al giorno per due mesi sembravano essere sicure.(11)

Tuttavia, poiché non c’è abbastanza ricerca sugli esseri umani per sapere con certezza quanto è troppo da prendere, dovresti fare attenzione agli effetti collaterali e seguire le indicazioni che ti ha dato il tuo fornitore.

Interazioni

È stato dimostrato che i componenti del GP chiamati gipenosidi inibiscono un enzima nel fegato noto come citocromo P450 2D6 (CYP2D6).(15)

Il CYP2D6 è responsabile della scomposizione (metabolizzazione) di alcuni farmaci.(16) L’assunzione di Ginpent può causare l’accumulo di farmaci scomposti dagli enzimi CYP2D6 nell’organismo. Se si accumulano troppo, possono causare tossicità.

Esempi di questi farmaci includono:

  • per la coagulazione del sangue (ad esempio warfarin)
  • Farmaci che sopprimono il sistema immunitario (ad esempio, steroidi)
  • Pamelor (nortriptilina)
  • Paxil (paroxetina)
  • Prozac (fluoxetina)
  • Haldol (aloperidolo)
  • Risperdal (risperidone)
  • Tambocor (flecainide)
  • Ritmolo (propafenone)
  • Oppioidi (16)

Se prendi uno di questi farmaci da prescrizione, chiedi al tuo medico prima di iniziare a usare GP.

Trattamento del diabete

GP può abbassare lo zucchero nel sangue. Se usi l’insulina e altri medicinali per il diabete per controllare il livello di zucchero nel sangue, devi stare molto attento all’uso dell’erba. Se lo prendi con i farmaci per il diabete, potrebbe abbassare troppo il livello di zucchero nel sangue (ipoglicemia).(13)

I farmaci comunemente usati per controllare la glicemia se si soffre di diabete includono:

  • Glucofago (metformina)
  • Actos (pioglitazone)
  • Glucotrolo (glipizide)
  • Januvia (sitagliptin)

È essenziale leggere attentamente l’elenco degli ingredienti di un integratore e il pannello dei dati nutrizionali per sapere quali ingredienti sono presenti nel prodotto e quanto di ciascun ingrediente è incluso. Si prega di rivedere questa etichetta dell’integratore con il proprio medico per discutere potenziali interazioni con alimenti, altri integratori e farmaci.

Bibliografia

    1. Rao A, Clayton P, Briskey D. The effect of an orally-dosed Gynostemma pentaphyllum extract (ActivAMP®) on body composition in overweight, adult men and women: A double-blind, randomised, placebo-controlled study. J Hum Nutr Diet. 2022;35(3):583-589. doi:10.1111/jhn.12936
    2. Su C, Li N, Ren R, et al. Progress in the Medicinal Value, Bioactive Compounds, and Pharmacological Activities of Gynostemma pentaphyllum. Molecules. 2021;26(20):6249. Published 2021 Oct 15. doi:10.3390/molecules26206249
    3. National Center for Biotechnology Information. PubChem Substance Record for SID 472389889, CODONOPSIS PILOSULA WHOLE, Source: FDA Global Substance Registration System (GSRS). https://pubchem.ncbi.nlm.nih.gov/substance/472389889.
    4. Huyen VTT, Phan DV, Thang P, et al. Gynostemma pentaphyllum tea improves insulin sensitivity in type 2 diabetic patientsJournal of Nutrition and Metabolism. 2013;2013:e765383. doi: 10.1155%2F2013%2F765383
    5. Huyen VT, Phan DV, Thang P, Ky PT, Hoa NK, Ostenson CG. Antidiabetic Effects of Add-On Gynostemma pentaphyllum Extract Therapy with Sulfonylureas in Type 2 Diabetic Patients. Evid Based Complement Alternat Med. 2012;2012:452313. doi:10.1155/2012/452313
    6. Park SH, Huh TL, Kim SY, et al. Antiobesity effect of Gynostemma pentaphyllum extract (actiponin): a randomized, double-blind, placebo-controlled trial [published correction appears in Obesity (Silver Spring). 2015 Dec;23(12):2520] [published correction appears in Obesity (Silver Spring). 2020 Sep;28(9):1770-1773]. Obesity (Silver Spring). 2014;22(1):63-71. doi:10.1002/oby.20539
    7. Choi E-K, Won YH, Kim S-Y, et al. Supplementation with extract of Gynostemma pentaphyllum leaves reduces anxiety in healthy subjects with chronic psychological stress: A randomized, double-blind, placebo-controlled clinical trialPhytomedicine. 2019;52:198-205. doi: 10.1016/j.phymed.2018.05.002
    8. Jeenduang N, Sangkaew B, Chantaracha P, et al. APOE and CETP TaqIB polymorphisms influence metabolic responses to Hibiscus sabdariffa L. and Gynostemma pentaphyllum Makino tea consumption in hypercholesterolemic subjects. Asia Pac J Clin Nutr. 2017;26(2):368-378. doi:10.6133/apjcn.122015.04
    9. Phu HT, Thuan DTB, Nguyen THD, Posadino AM, Eid AH, Pintus G. Herbal Medicine for Slowing Aging and Aging-associated Conditions: Efficacy, Mechanisms and Safety. Curr Vasc Pharmacol. 2020;18(4):369-393. doi:10.2174/1570161117666190715121939
    10. Ji X, Shen Y, Guo X. Isolation, Structures, and Bioactivities of the Polysaccharides from Gynostemma pentaphyllum (Thunb.) Makino: A Review. Biomed Res Int. 2018;2018:6285134. Published 2018 Oct 16. doi:10.1155/2018/6285134
    11. Shaito A, Thuan DTB, Phu HT, et al. Herbal Medicine for Cardiovascular Diseases: Efficacy, Mechanisms, and Safety. Front Pharmacol. 2020;11:422. Published 2020 Apr 7. doi:10.3389/fphar.2020.00422
    12. Tan H, Liu ZL, Liu MJ. [Antithrombotic effect of Gynostemma pentaphyllum].1993;13(5):278-261.
    13. Wang L, Gao S, Jiang W, et al. Antioxidative dietary compounds modulate gene expression associated with apoptosis, DNA repair, inhibition of cell proliferation and migration. Int J Mol Sci. 2014;15(9):16226-16245. Published 2014 Sep 15. doi:10.3390/ijms150916226
    14. Chan LY. An in-vitro study of ginsenoside Rb1-induced teratogenicity using a whole rat embryo culture model. Human Reproduction. 2003;18(10):2166-2168. doi:https://doi.org/10.1093/humrep/deg401
    15. He M, Jiang J, Qiu F, et al. Inhibitory effects of gypenosides on seven human cytochrome P450 enzymes in vitro. Food Chem Toxicol. 2013;57:262-265. doi:10.1016/j.fct.2013.03.041
    16. Bertilsson L, Dahl ML, Dalén P, Al-Shurbaji A. Molecular genetics of CYP2D6: clinical relevance with focus on psychotropic drugs. Br J Clin Pharmacol. 2002;53(2):111-122. doi:10.1046/j.0306-5251.2001.01548.x
    17. Hamid K, Alqahtani A, Kim MS, et al. Tetracyclic triterpenoids in herbal medicines and their activities in diabetes and its complications. Curr Top Med Chem. 2015;15(23):2406-2430. doi:10.2174/1568026615666150619141940
    18. Lopresti AL, Smith SJ, Drummond PD. Modulation of the hypothalamic-pituitary-adrenal (HPA) axis by plants and phytonutrients: a systematic review of human trials. Nutr Neurosci. 2022;25(8):1704-1730. doi:10.1080/1028415X.2021.1892253
    19. Palisin TE, Stacy JJ. Ginseng: is it in the root?Curr Sports Med Rep. 2006;5(4):210-214. doi:10.1097/01.csmr.0000306509.57644.71
    20. Nguyen NH, Ha TKQ, Yang JL, Pham HTT, Oh WK. Triterpenoids from the genus Gynostemma: Chemistry and pharmacological activities. J Ethnopharmacol. 2021;268:113574. doi:10.1016/j.jep.2020.113574
    21. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5037898/

    Letture aggiuntive