Circa un terzo dei tumori comuni potrebbe essere prevenuto seguendo una dieta vegetale, mantenendosi fisicamente attivi e mantenendo un peso corporeo sano. Uno dei modi in cui le piante possono aiutare è tagliando i rifornimenti ai tumori cancerosi.

Fisiologia di un tumore

Un tumore non può crescere senza un apporto di sangue. Attualmente, si ritiene che un tumore non possa esistere in un volume maggiore di quello della punta di una penna a sfera senza un adeguato apporto di sangue, il che indica che l’angiogenesi (angio significa vaso, quindi la genesi, la creazione di nuovi vasi sanguigni) è fondamentale per la crescita del tumore.

Ognuno di noi ha cellule cancerose nel proprio corpo. Ad esempio, all’età di 70 anni, i cancri microscopici sono rilevati nelle ghiandole tiroidee di praticamente ogni persona.

Angiogenesi e Tumori

Il Ruolo dell’Angiogenesi nei Tumori

La maggior parte di questi tumori non causa problemi e non diventa mai clinicamente significativa, portando al concetto di “cancro senza malattia” come stato normale durante l’invecchiamento.

Le cellule cancerose sono comunemente presenti nel corpo, ma non possono crescere in tumori più grandi di quel piccolo punto, non più di dieci milioni di cellule cancerose, prima di dover essere collegate a un apporto di sangue. Così, i tumori rilasciano fattori angiogenici, sostanze chimiche che causano la formazione di nuovi vasi sanguigni all’interno del tumore. Il più importante di questi è chiamato VEGF, fattore di crescita endoteliale vascolare. Ma possiamo sopprimere il VEGF con le verdure.

Il Potere dei Fitonutrienti nella dieta vegetale

Bloccare l’Angiogenesi con i Fitonutrienti

Molti dei fitonutrienti che conosciamo e amiamo nel , nelle spezie, nella frutta, nelle bacche, nei broccoli e nei legumi, possono bloccare la stimolazione della formazione di nuovi vasi sanguigni da parte del cancro.

Così conclude una revisione riguardante i fitonutrienti: “Sono ideali per l’uso profilattico a lungo termine contro il cancro al seno grazie alla loro affidabilità, disponibilità, sicurezza e prezzo accessibile. Gli agenti dietetici utilizzati per sopprimere l’angiogenesi potrebbero essere un passo importante nella prevenzione e nel trattamento dei tumori al seno,” e infatti di tutti i tipi di tumori.

La revisione conclude che ora abbiamo “prove convincenti che i componenti dietetici delle piante possiedono la capacità unica di influenzare l’angiogenesi tumorale, il che potrebbe essere vantaggioso nella prevenzione e nel trattamento del cancro al seno umano.”

Studi In Vitro

L’Evidenza dagli Studi In Vitro per la dieta vegetale

La maggior parte di questi studi è stata condotta in vitro. Stimoli le cellule dei vasi sanguigni umani e iniziano a formare queste strutture tubolari cercando di creare nuovi capillari per nutrire il tumore.

Ma, se aggiungi flavoni vegetali come l’apigenina o la luteolina, presenti in tutto il regno vegetale, come negli agrumi, nel sedano e nei peperoni, puoi vedere che aiutano a bloccare la formazione dei tubuli. Ecco l’effetto del fisetina, un fitonutriente presente nelle fragole e in altri frutti e verdure. Riduce drasticamente l’inizio della formazione di nuovi vasi sanguigni.

La Dieta Vegetale

Una Dieta Vegana per Prevenire il Cancro

Dato il potere delle piante, si potrebbe speculare che la base di un approccio anti-angiogenico al cancro potrebbe essere una dieta vegana a base di cibi integrali.

La combinazione di fitonutrienti presenti nei cibi vegetali integrali offre una difesa naturale contro la crescita tumorale, sopprimendo la formazione di nuovi vasi sanguigni necessari ai tumori per espandersi. Adottare una dieta vegana a base di cibi integrali potrebbe rappresentare una strategia efficace e naturale nella prevenzione del cancro, migliorando così la salute e la longevità.

Bibliografia