Non è un segreto che la tua dieta possa influenzare il rischio di sviluppare il cancro.

Allo stesso modo, fare il pieno di cibi sani è importante se sei in cura o stai guarendo da un cancro.

Alcuni alimenti, inclusa la frutta, contengono composti che promuovono la salute che possono rallentare la crescita del tumore e ridurre alcuni effetti collaterali del trattamento per facilitare il percorso verso la guarigione.

Ecco i 12 migliori frutti da mangiare durante e dopo il trattamento del cancro.

Scelte di frutta per chi ha il cancro

Quando sei in cura o stai guarendo da un cancro, le tue scelte alimentari sono incredibilmente importanti.

I trattamenti contro il cancro come la chemioterapia e le radiazioni possono causare molti effetti collaterali, che possono essere peggiorati o migliorati da ciò che mangi e bevi.

Gli effetti collaterali comuni della chemioterapia e delle radiazioni includono (1):

  • fatica
  • anemia
  • nausea
  • vomito
  • cambiamenti nell’appetito
  • diarrea
  • stipsi
  • deglutizione dolorosa
  • bocca asciutta
  • piaghe alla bocca
  • concentrazione compromessa
  • cambiamenti di umore

Riempire la dieta con cibi nutrienti, compresa la frutta, aiuta a fornire al corpo vitamine, minerali e antiossidanti durante il trattamento del cancro.

Tuttavia, è importante adattare la scelta della frutta ai tuoi sintomi specifici.

Ad esempio, la frutta frullata o i frullati di frutta sono una buona opzione se hai difficoltà a deglutire, mentre la frutta ricca di fibre può aiutare a favorire la regolarità se soffri di stitichezza.

Potresti anche voler evitare alcuni frutti in base ai tuoi sintomi. Ad esempio, gli agrumi possono irritare le ulcere della bocca e peggiorare la sensazione di secchezza delle fauci.

Infine, i frutti interi come mele, albicocche e pere sono difficili da mangiare per alcune persone malate di cancro a causa di ulcere alla bocca, difficoltà di deglutizione, secchezza delle fauci o nausea.

RIEPILOGO
Alcuni alimenti possono peggiorare o migliorare alcuni effetti collaterali dei trattamenti contro il cancro. È meglio adattare la scelta della frutta ai tuoi sintomi specifici.

1. Mirtilli

I mirtilli sono un concentrato nutrizionale, poiché contengono molte fibre, vitamina C e manganese in ogni porzione.

Sono anche ricchi di antiossidanti e sono stati ben studiati per i loro effetti antitumorali (4, 5).

I mirtilli possono anche aiutare ad alleviare la chemio cerebrale, un termine usato per descrivere i problemi di memoria e concentrazione che alcune persone sperimentano durante il trattamento e il recupero del cancro.

Un piccolo studio ha scoperto che bere succo di mirtillo ogni giorno per 12 settimane ha migliorato la memoria e l’apprendimento negli anziani (7).

Allo stesso modo, una recente revisione di 11 studi ha riportato che i mirtilli hanno migliorato diversi aspetti della funzione cerebrale nei bambini e negli adulti (8).

Anche se questi studi non hanno incluso persone sottoposte a cure contro il cancro, i risultati potrebbero comunque essere applicabili.

RIEPILOGO
I mirtilli possono aiutare a combattere la crescita del cancro e migliorare la chemioterapia cerebrale, un termine usato per descrivere i disturbi della memoria e della concentrazione dovuti al trattamento del cancro.

2. Arance

Le arance sono un tipo comune di agrumi, apprezzati per il loro gusto dolce, il colore vibrante e il profilo nutrizionale stellare.

Solo un’arancia media può soddisfare e superare il fabbisogno giornaliero di vitamina C, il tutto fornendo altri importanti nutrienti come tiamina, acido folico e potassio.

La vitamina C svolge un ruolo chiave nell’immunità e può aiutare a rafforzare il sistema immunitario durante e dopo il trattamento del cancro (10).

La ricerca suggerisce che la vitamina C può ridurre la crescita e la diffusione delle cellule tumorali e agire come terapeutico contro alcuni tipi di cancro (12).

La vitamina C contenuta nelle arance può anche aumentare l’assorbimento del ferro dagli alimenti. Questo aiuta a proteggere dall’anemia, un effetto collaterale comune della chemioterapia (14).

RIEPILOGO
Le arance sono un’ottima fonte di vitamina C, che può aiutare a rafforzare la funzione immunitaria, ridurre la crescita delle cellule tumorali e aumentare l’assorbimento del ferro.

3. Banane per il cancro

Le banane possono essere un’ottima aggiunta alla dieta per coloro che si stanno riprendendo dal cancro.

Non solo sono facili da tollerare per chi ha difficoltà di deglutizione, ma sono anche una buona fonte di molti nutrienti importanti, tra cui vitamina B6, manganese e vitamina C.

Inoltre, le banane contengono un tipo di fibra chiamata pectina, che può essere particolarmente utile per coloro che soffrono di diarrea causata da trattamenti contro il cancro (16).

Poiché le banane sono ricche di potassio, possono anche aiutare a reintegrare gli elettroliti persi a causa della diarrea o del vomito.

Inoltre, studi in provetta hanno osservato che la pectina può aiutare a proteggere dalla crescita e dallo sviluppo delle cellule tumorali del colon (18).

Detto questo, sono necessarie ulteriori ricerche per determinare se la pectina presente nelle banane possa rallentare la crescita delle cellule tumorali negli esseri umani.

RIEPILOGO
Le banane contengono pectina, che può ridurre la diarrea e ha dimostrato di proteggere dal cancro al colon negli studi in provetta.

4. Pompelmo

Il pompelmo è un frutto nutriente ricco di antiossidanti, vitamine e minerali.

Inoltre fornisce una ricca dose di vitamina C, provitamina A e potassio, è ricco di composti benefici come il licopene.

Il licopene è un carotenoide con potenti proprietà antitumorali. Alcune ricerche suggeriscono che potrebbe ridurre alcuni effetti collaterali negativi dei trattamenti contro il cancro, come la chemioterapia e le radiazioni (22).

Uno studio su 24 adulti ha scoperto che bere 500 ml di succo di agrumi, compreso il pompelmo, aumenta il flusso sanguigno al cervello, il che potrebbe aiutare a mitigare la chemio cerebrale (23).

Tieni presente che il pompelmo potrebbe interferire con alcuni farmaci, quindi è meglio parlare con il medico prima di aggiungerlo alla tua dieta (24).

RIEPILOGO
Il pompelmo è ricco di antiossidanti come il licopene, che ha proprietà antitumorali e può ridurre alcuni effetti collaterali dei trattamenti contro il cancro. È stato anche dimostrato che aumenta il flusso sanguigno al cervello, il che può facilitare la chemio cerebrale.

5. Mele per il cancro

Le mele non sono solo uno dei frutti più apprezzati, ma anche uno dei più nutrienti.

Ogni porzione è ricca di fibre, potassio e vitamina C, tutti elementi che possono favorire la guarigione dal cancro.

La fibra presente nelle mele può promuovere la regolarità e mantenere le cose in movimento attraverso il tratto digestivo (26).

Il potassio influisce sull’equilibrio dei liquidi e può aiutare a prevenire la ritenzione di liquidi, un effetto collaterale comune di alcuni tipi di chemioterapia (27).

Infine, la vitamina C agisce come antiossidante per supportare la funzione immunitaria e combattere la crescita delle cellule tumorali.

RIEPILOGO
Le mele sono ricche di fibre, potassio e vitamina C. Pertanto, possono aiutare a promuovere la regolarità, ridurre la ritenzione di liquidi e sostenere la salute del sistema immunitario.

6. Limoni

Conosciuti per il loro gusto aspro e il caratteristico profumo di agrumi, i limoni forniscono una sferzata di vitamine, minerali e antiossidanti in ogni porzione.

Sono particolarmente ricchi di vitamina C, ma contengono anche potassio, ferro e vitamina B6.

Studi in provetta hanno scoperto che l’estratto di limone può aiutare a prevenire la crescita di diversi tipi di cellule tumorali (30).

Alcuni studi sugli animali mostrano anche che alcuni composti presenti nei limoni, incluso il limonene, potrebbero migliorare l’umore e combattere lo stress per combattere la depressione e l’ansia (32).

Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche per confermare questi risultati negli esseri umani, gustare i limoni nelle bevande e nei dessert preferiti come parte di una dieta sana potrebbe essere utile.

RIEPILOGO
È stato dimostrato che i limoni inibiscono la crescita delle cellule tumorali in studi in provetta. Contengono anche composti che possono migliorare il tuo umore e ridurre i livelli di stress.

7. Melograni per il cancro

I melograni sono deliziosi, nutrienti e ricchi di benefici per la salute, il che li rende un’ottima aggiunta a qualsiasi dieta.

Come altri frutti, sono ricchi di vitamina C e fibre, ma contengono anche molta vitamina K, acido folico e potassio.

Inoltre, alcune ricerche hanno scoperto che mangiare melograni può migliorare la memoria, il che potrebbe aiutare le persone affette da disturbi della concentrazione causati dalla chemioterapia (36).

Uno studio condotto su 28 persone ha dimostrato che bere 237 ml di succo di melograno al giorno per 4 settimane ha portato ad un aumento dell’attività cerebrale e a un miglioramento della memoria (37).

Inoltre, studi sugli animali hanno scoperto che i melograni possono aiutare a ridurre il dolore articolare, un altro effetto collaterale comune dei trattamenti contro il cancro come la chemioterapia (38).

RIEPILOGO
I melograni possono aiutare a migliorare la memoria e ridurre il dolore articolare, entrambi effetti collaterali comuni del trattamento del cancro.

8. Gelsi

I gelsi sono un tipo di frutto colorato della stessa famiglia dei fichi e dell’albero del pane.

Sono stati usati per trattare il cancro in molte forme di medicina tradizionale e la ricerca emergente ha iniziato a confermare i loro potenziali effetti nella lotta al cancro (41).

I gelsi sono uno dei pochi frutti ricchi sia di vitamina C che di ferro, che possono aiutare a proteggere dall’anemia causata dai trattamenti contro il cancro.

Sono anche ricchi di un tipo di fibra vegetale nota come lignina, che ha dimostrato di migliorare la funzione immunitaria e di uccidere le cellule tumorali in studi in provetta (44).

Sono necessari ulteriori studi per valutare se mangiare gelsi in quantità normali può essere utile durante e dopo il trattamento del cancro.

RIEPILOGO
I gelsi sono ricchi di vitamina C e ferro, che possono aiutare a ridurre il rischio di anemia. Contengono anche lignina, che può aumentare la funzione immunitaria e possedere proprietà antitumorali.

9. Pere per il cancro

Le pere sono versatili, piene di sapore e facili da gustare come parte di una dieta sana.

Sono anche altamente nutrienti e forniscono una grande quantità di fibre, rame, vitamina C e vitamina K in ogni porzione.

Il rame, in particolare, svolge un ruolo centrale nella funzione immunitaria e riduce la suscettibilità del corpo alle infezioni, il che può essere utile durante il trattamento del cancro (46).

Come altri frutti, le pere possono contenere potenti composti antitumorali.

Infatti, uno studio condotto su oltre 478.000 persone ha dimostrato che un maggiore consumo di mele e pere era associato a un minor rischio di sviluppare il cancro ai polmoni (47).

Gli antociani, un tipo di pigmento vegetale presente nelle pere, sono stati anche collegati alla diminuzione della crescita del cancro e della formazione di tumori in studi in provetta (48).

RIEPILOGO
Le pere sono ricche di rame e contengono antociani, che hanno dimostrato di ridurre la crescita del cancro negli studi in provetta.

Cosa abbiamo imparato

Mangiare alcuni frutti può avere effetti significativi sulla salute, soprattutto durante e dopo il trattamento del cancro.

Molti frutti forniscono antiossidanti che aiutano a combattere la crescita delle cellule tumorali e possono anche offrire altri benefici per la salute per aiutare ad alleviare alcuni effetti collaterali del trattamento.

Godere di questi frutti sani in combinazione con una dieta completa può farti sentire al meglio e iniziare il percorso verso il recupero.